Il Pirata

Il Pirata / 12 Agosto 2018

Dalla primavera in poi il Pirata indossa camicie di lino bianco stropicciato, le tiene aperte sul davanti per mostrare il petto. Se potesse introdurre un minuscolo ventilatore nello spazio tra gli addominali e la camicia, lo farebbe. Lo accenderebbe a intermittenza per dare un’idea di ariosità che monta e poi si rilascia. L’intento estetico del […]

Pedro

Pedro / 11 Agosto 2018

Don Osvaldo Pugliese aveva un secondo nome. Pedro. Don Osvaldo Pedro Pugliese il Novecento se l’è visto quasi tutto. Ci ha messo l’ancora nel 1905 e l’ha levata novant’anni dopo. Per uno sputo di cinque anni non è stato un uomo dell’Ottocento e per un altro sputo non si è sporto nel ventunesimo secolo. L’esistenza […]

Tango d’antiquariato

Tango d’antiquariato / 19 Luglio 2018

Esiste una specie nel tango: non è numerosissima, ha un continuo ricambio e ogni esemplare ha vita breve. La specie si chiama giovani principianti graziose. Per la velocità con cui una giovane principiante graziosa si trasforma nell’esemplare di un’altra specie, deve essere colta nel suo momento d’oro. Abbinata alla specie delle giovani principianti graziose c’è quella dei […]

Punte senza peso

Punte senza peso / 18 Luglio 2018

Nives ha la pelle bianchissima e dischiude le labbra quando balla. Si concentra come una creatura del bosco che vede per la prima volta la rugiada. È alle prime armi con il tango, ha spesso ripensamenti, vorrebbe essere già esperta, altre volte vorrebbe non aver mai cominciato. Si attorciglia tra l’incanto e la paura. Sarà […]

Al centro della terra, respira

Al centro della terra, respira / 17 Luglio 2018

Immagina di piombare in fondo all’oceano con un peso legato alla caviglia. Scivoli giù giù giù, migliaia di metri giù. Arrivi a toccare il suolo degli abissi, ma con il busto sei ancora fuori dall’acqua. E respiri, respiri. Il tango rende il tuo corpo infinito. Lo allunga come un elastico, lo torce come un lenzuolo […]

L’abbraccio di una vita

L’abbraccio di una vita / 17 Luglio 2018

Ci sono dannazioni e beatitudini nel tango. Spesso coincidono. Giglio mi racconta di una donna. Sedeva a bordo pista, aspettava sollevando e riabbassando lo sguardo: le era nato dentro questo desiderio di ballare con un uomo che osservava da qualche ora. Un desiderio tra la gola e la pancia, entrava e usciva con il respiro, […]

Stato di grazia

Stato di grazia / 10 Luglio 2018

Nina arriva sempre con qualche minuto di ritardo. A lezione già iniziata fa capolino, aprendo con un sorriso imbarazzato la porta che era stata chiusa. Entra saltellando come un’ombra, così le sembra di disturbare meno. Nina finisce di lavorare tardi dalla nonnina, monta in bicicletta e pedala per dieci minuti fino alla scuola di tango. […]

Gambe di legno

Gambe di legno / 10 Luglio 2018

Nina è moldava e balla il tango da nemmeno un mese. A fine lezione torna in spogliatoio con lo sguardo di chi ha toccato un sogno senza romperlo. Nina dice: «Ah, che belo muovere queste gambi di legno. Ma perché non ho cominciato a balare quando avevo vostri anni! Ora danzerei come una – Nina […]

Anima colabrodo

Anima colabrodo / 10 Luglio 2018

Alma dice che siamo tutti pieni di buchi. Chi balla il tango ha buchi grossi così, che cerca di guarire come può. Alma ha un edificio di capelli in testa, labbra rosse e sottili: con gli anni ha imparato a non piegarle troppo verso il basso, stanno in una linea di mezzo. Sorride, non è […]