Tango dipendenza

Tango dipendenza / 28 Marzo 2020

Il tango potrebbe avere altri nomi: droga, cambia-vita, mestolo-intruglia-anima, abbraccio-dipendenza, scintilla-di-un-corpo-anzi-due. Alla fine, il migliore resta “tango”, tutti gli altri parlano se non altro degli effetti. E volendosi concentrare sugli effetti, forse “droga” è il più esplicativo. Che cosa accade quando varchi la soglia di questo mondo? Un animale selvaggio ed empatico – un animale […]

Il fracasso della vita. E poi il tango

Il fracasso della vita. E poi il tango / 21 Marzo 2020

No: non è una legge universale. Ma ho scoperto che molte persone si sono avvicinate al tango perché avevano perduto qualcosa. La fiducia in se stesse, un amore (l’ultimo di tutti gli amori, giuro che questo è l’ultimo!), un matrimonio, il lavoro, il senso di quello che stavano facendo, di come stava andando la loro […]

El Beso

El Beso / 7 Dicembre 2019

A Buenos Aires i locali non corrispondono a una milonga: sono contenitori di milonghe, corpi in cui circola un sangue che si rinnova continuamente. Cambiano i gestori, gli organizzatori, i camerieri e le divise. Resta forse il menù. Di mercoledì, El Beso – Riobamba 416 – ospita la milonga Porteño y bailarín. Si sale per […]

Sogni di carta

Sogni di carta / 16 Novembre 2019

La pista è circondata da macchie d’erba. Si ha la sensazione di atterrare, sì, ma in un luogo che continua a sostituire la realtà con il sogno. In un “aeroporto reale” c’è solo asfalto. Da dove arriva l’erba? Il vento prodotto dalla corsa dell’aereo spettina piccole spighe di campo, verdi verdi, con filetti dorati. Nell’atrio: […]

Sono una principiante

Sono una principiante / 9 Novembre 2019

Mi chiamo Isabella e sono una principiante. Lo dico perché ormai mi sembra una di quelle cose che si devono dichiarare all’anagrafe o dal dottore prima della visita; uno di quei segni particolari da specificare nella carta d’identità. Ho almeno tre sintomi da principiante. Il primo è la frustrazione. Il secondo è la gioia sconfinata […]

Grado zero

Grado zero / 19 Ottobre 2019

Nello spogliatoio vuoto, Anita si massaggia i piedi. Prima uno, poi l’altro. Guarda le scarpe con i tacchi che ha lasciato sul pavimento davanti a sé. Le usa tutti i giorni, ha una certa dimestichezza. Aveva iniziato a portarle perché le sembrava di essere troppo bassa, poi non aveva più smesso, anche se nel suo […]

Amplificami la solitudine

Amplificami la solitudine / 28 Settembre 2019

Avrebbe voluto nascere con una voce a cui le persone fossero disposte ad accordare un microfono. Ecco, tieni: per te. Facci sentire. E tutti zitti, tutti in attesa, tutti aperti alla possibilità di un miracolo. Avrebbe voluto prendere un bel respiro teatrale e cantare sui palchi di Buenos Aires, New York, Berlino, Parigi. Poi alcuni […]

L’ora prima di incontrarti

L’ora prima di incontrarti / 14 Settembre 2019

L’ora prima di incontrarti mi lavo bene la pelle con un sapone liquido. Sto sotto la doccia come un filo d’erba starebbe nelle nebbie dei quadri giapponesi. Strofino, ma lieve. Insisto, ma dolce. L’ora prima di incontrarti, mi sembra di non incontrarti da anni e che alla fine non ti incontrerò mai. L’ora prima di […]

Dimmi addio (ma fallo lieve)

Dimmi addio (ma fallo lieve) / 31 Agosto 2019

Trovarono una lettera, quella mattina, nella stanza d’albergo. La finestra era aperta. E lei non c’era più. Guardarono in basso, ma non videro nessun corpo. Era viva. O era morta in un altro luogo. L’avevano vista la sera prima a una milonga all’aperto, in cui il sudore si mescolava agli amori che nascono e finiscono […]